La Fauna

 

 

 Anche la fauna ha una evidente impronta nordafricana. Di grande interesse biogeografico è la presenza del  Colubro lacertino e del Colubro dal cappuccio, due serpenti a distribuzione nordafricana, e dello Psammodromus algirus a., una lucertola localizzata in tutta l'Italia esclusivamente sull'isolotto dei Conigli.

Sulle falesie a picco sul mare nidificano il Falco della regina, il Falco pellegrino, il raro Marangone dal ciuffo, il Gabbiano reale. Grandi sorprese riservano gli Insetti, per la grande varietà di specie presenti e la notevole componente di endemismi, tra i quali il Pamphagus ortolaniae, una grossa cavalletta priva di ali e lo Julodis o. l., un coleottero dalla splendida livrea iridescente. La spiaggia dei Conigli è sito di ovode posizione della tartaruga marina, l'unico in Italia dove tale fenomeno si  verifica regolarmente. La stagione riproduttiva della Caretta-Caretta coincide con la stagione estiva: le uova deposte all'inizio dell'estate schiudono dopo circa due mesi ed i piccoli, appena fuori dal nido, si dirigono subito verso il mare.